Politiche sociali


Referente MARIA VITTORIA DI PALMA
Delega Politiche sociali, Politiche giovanili, Lavoro e formazione, Sport, Rapporti con le associazioni, Volontariato, Pari opportunità

Nell'ottica di una attenzione verso le fasce svantaggiate  ed in particolare verso la disabilità  è stata avviata l’assistenza scolastica in tutte le scuole del territorio  Comunale. La sottoscritta ha sentito i dirigenti scolastici presso le loro sedi per raccogliere le criticità al fine di migliorare ed ottimizzare il Servizio.  A riguardo è stato dato indirizzo all'Ufficio Servizi Sociali di  attivare tutte le procedure in modo di evitare interruzioni del servizio  e di procedere secondo le esigenze emerse. Anche le richieste pervenute  per l’acquisto di ausili scolastici per alcuni alunni sono state evase per garantire una permanenza  più confortevole nell'orario scolastico. L’assistenza domiciliare  per disabili e per persone ultra sessantacinquenni è stata avviata con l’erogazione di 4 ore settimanali  ai beneficiari  presenti in graduatoria. Gli assegni di cura per la disabilità grave sono erogati con regolarità nel rispetto  dei tempi  dettati dalla Regione. I Responsabili delle Associazioni territoriali che si occupano di disabilità  sono state sentiti al fine di  raccogliere le esigenze e nello stesso tempo  è stato  visitato il Centro per una conoscenza diretta dei diversamente abili che lo frequentano, partecipando anche a momenti di socializzazione da loro organizzati. In data 7 ottobre 2018, nell'ambito del programma di questo assessorato teso anche all'abbattimento delle barriere architettoniche, è stata installata la rampa che permette un facile accesso in Piazza Vittorio Emanuele III per i diversamente abili. Da lunedì 12/11/2018 è partito il servizio di "TAXI SOCIALE". Il servizio è gestito dall'associazione "Le ali della solidarietà" iscritta al registro del volontariato. La domanda può essere ritirata sia presso i Servizi Sociali del Comune di Somma Vesuviana in via S.G De Matha negli orari di ufficio che presso la sede operativa dell'associazione "Le ali della solidarietà" con sede operativa in Via Casaraia n.48 dalle ore 9:00 alle 12:00 dal lunedì al venerdì, oppure scaricabile dal sito del Comune di Somma Vesuviana. Il servizio di “Taxi sociale” è rivolto a persone in gravi condizioni sociali, anziani e disabili, residenti nel Comune di Somma Vesuviana, al fine di facilitare il superamento di difficoltà nell'accesso ai tradizionali mezzi di trasporto, nonché a coloro che sono privi di familiari che possono provvedere al loro trasporto fisico. La condizione di disabilità deve essere accertata da relativa documentazione. Possono richiedere questo servizio coloro i quali hanno un’attestazione Isee non superiore ai 6.000€. La domanda va presentata dal cittadino all'associazione "Le ali della solidarietà" presso la sede di Via Casaraia n.48 dalle ore 9 alle ore 12 telefono 0813599136 5. Alla domanda deve essere allegata tutta la documentazione necessaria ad attestare la presenza dei requisiti necessari per accedere al servizio ed eventuale documentazione accertante il reale motivo della necessità di spostamento. Il servizio è svolto ESCLUSIVAMENTE per i seguenti scopi: -trasporto presso presidi sanitari per esami di laboratorio, visite mediche, specialistiche, cure fisiche e/o riabilitative; -accompagnamento presso uffici e servizi per il disbrigo di pratiche di accertata utilità sociale; -svolgimento di altri servizi per conto dell’utenza, quali prenotazioni, ritiro ricette, consegna a domicilio di medicine o spesa. Il servizio sarà garantito dall'abitazione del soggetto richiedente al luogo della prestazione e viceversa. Il servizio è svolto sia sul territorio comunale che fuori territorio fino ad un massimo di 50 km. Sempre relativamente al taxi sociale in data 30 giugno 2018 in Piazza Vittorio Emanuele III si è tenuta la cerimonia di presentazione dello stesso mezzo. Il Taxi sociale nasce dal progetto "Noi con voi", progetto promosso dal Sindaco e dal mio assessorato in collaborazione con la società Gms Srl. Si sta provvedendo, altresì, a ripristinare  il servizio di trasporto per disabili attivando di nuovo il pulmino reso in dotazione dalla Città Metropolitana. In data 3 dicembre 2018 in occasione della giornata internazionale della disabilità, in Consiglio Comunale è stato approvato il Regolamento per l’istituzione del Garante Comunale dei Diritti delle persone diversamente abili. Tale figura è di notevole importanza per la promozione dell’esercizio dei Diritti e delle  opportunità di partecipazione alla vita civile e di fruizione dei servizi per le persone diversamente abili. Anche gli anziani  che frequentano il Centro sono stati  invitati a manifestare le loro esigenze  ed alcune sono state già evase  compatibilmente con le risorse in bilancio. Si sta cominciando a improntare un sistema delle Regole che darà la massima trasparenza alle attività amministrative: a tal fine è stato redatto ed approvato in Consiglio Comunale lo Statuto  del Centro degli Anziani ed  è stato modificato in alcuni articoli quello sulle Pari Opportunità, ripristinando  la Commissione.  Si è approvato in Consiglio Comunale  il  Regolamento per  l’erogazione dei contributi economici ai meno abbienti impostato su  requisiti specifici ed oggettivi . Particolare attenzione è stata data al mondo dell’Associazionismo che è il cuore pulsante  della nostra Comunità. Personalmente ho incontrato tutte le realtà al fine di un coinvolgimento attivo nella programmazione sociale, culturale e sportiva degli interventi da attivare. Inoltre  il Centro per il Volontariato (CSV)  che una volta la settimana ha uno sportello  nei locali comunali  ha organizzato un corso di Progettazione Sociale  per  indirizzare le associazioni verso opportunità di finanziamento: esperti e consulenti sui temi della progettazione sociale, della raccolta e gestione di fondi e sulle modalità di partecipazione ai bandi nazionali ed internazionali, sono alcuni dei temi che sono stati affrontati nel ciclo di incontri seminariali organizzati dal Csv (Centro servizi per il volontariato) Napoli, in collaborazione con il Comune di Somma Vesuviana, per offrire alle organizzazioni di volontariato della provincia un aiuto concreto. In particolare la mission del CSV Napoli, sposata dall'amministrazione comunale, può riassumersi in tre punti: promuovere, sostenere e qualificare il volontariato. Sul Contrasto alla povertà  tutte le  istanze per usufruire del REI ed i relativi progetti dei beneficiari sono state evase nei termini e l’Ufficio Servizi Sociali ha ricevuto a partire da dicembre 2017 ad  oggi ben 1200 domande dei cittadini. Per l’accompagnamento dei nuclei  che beneficiano  del REI è stato bandito apposito Avviso Pubblico dal Comune di Somma Vesuviana Capofila dell’Ambito n. 22 per la selezione  del personale ed il nostro Comune  ha assunto due assistenti sociali che insieme al gruppo di lavoro ha preso in carico le famiglie problematiche. Nel corso del Consiglio Comunale del 26/01/2018 è stato approvato il Regolamento concessione contributi economici per fasce svantaggiate ed è stato modificato lo Statuto anziani. Con determinazione dirigenziale n. 1862 del 13/11/2018 è stato approvato il bando per l’erogazione di ulteriori voucher farmaceutici. L’emissione dei voucher farmaceutici è affidata alla INCO.FARMA S.p.A. I voucher, del valore di € 10,00 ciascuno, da spendere presso la Farmacia Comunale sono destinati all'acquisto di prodotti parafarmaceutici, alimentari e di automedicazione. I voucher che verranno erogati ad ogni richiedente avente diritto non possono, comunque, superare il numero di 5 per beneficiario, fermo restando che i voucher da corrispondere saranno distribuiti in base al numero delle richieste pervenute, in misura proporzionale rispetto al punteggio ottenuto e comunque fino ad esaurimento dei voucher disponibili. Tutte  le erogazioni di prestazioni agevolate  (bonus gas , energia, assegno ai nuclei familiari, assegno di maternità, bonus idrico ecc. )  sono state erogate  con puntualità  dando un aiuto concreto alle famiglie in difficoltà che  a causa della crisi occupazionale aumentano sempre di più. Progetto "Una Poltrona per Te" presso il  Teatro Summarte: con Delibera di Giunta n. 117 del 29-12-2017 è stato approvato il progetto per una serie di attività culturali e teatrali a beneficio di alcune fasce di popolazione da svolgersi presso il Teatro Summarte di Somma Vesuviana. Nel progetto è stata prevista l'erogazione n. 80 abbonamenti teatrali per assistere ad 8 spettacoli presso il Teatro Summarte per anziani e diversamente abili (con relativo accompagnatore). Inoltre, in base alla convenzione che il Comune ha sottoscritto con il Teatro Summarte ha utilizzato per alcuni giorni il foyer del Teatro Summarte per incontri culturali e associativi così come la sala teatrale per le Istituzioni Scolastiche oltre ad aver organizzato 10 eventi all'anno all'interno della sala per presentazione di libri, incontri con l’autore, proiezioni e cineforum. Sono stati, infine, realizzati corsi gratuiti di recitazione, divisi per fasce d’età, per 30 bambini per ciascun corso di età compresa tra i 6 e i 14 anni, segnalati dalle scuole e dai servizi sociali. Biglietti gratis per i teatri “San Carlo" e "Trianon” per anziani e diversamente abili: un’iniziativa per avvicinare i cittadini all'arte e alla cultura, il Comune ha regalato 70 biglietti per seguire due spettacoli in due importanti teatri di Napoli. Un’iniziativa che è stata realizzata grazie ad una convenzione stipulata dalla Città Metropolitana di Napoli con la "Fondazione Teatro San Carlo" ed il "Teatro Trianon Viviani". La Biblioteca sta programmando una serie di incontri di poesia ed  in previsione si intende dare una svolta  al ruolo della biblioteca  che deve essere un luogo fruibile  anche  dai ragazzi per avvicinarli alla lettura  con metodologie più consone alle esigenze  e  con modalità innovative. In collaborazione con i Comitati di Quartiere sono partiti ad ottobre i corsi “L’INGLESE FACILE”. L'iniziativa permette agli alunni di imparare con canzoni, teatro, passi scelti dai media americani e britannici non soltanto inglese, ma anche Tedesco, Spagnolo, Francese ottenendo materiale didattico e certificazione gratuiti. Il tutto a prezzi mensili modici ed accessibili. Abbiamo realizzato due cicli (dal 26 giugno al 9 luglio; 6 settembre al 19 settembre 2018) di soggiorno termale (per un numero di 50 persone a ciclo) per una durata 12 giorni ciascuno presso le Terme di Telese, compreso il trasporto in pullman. La Regione ha valutato positivamente il progetto presentato dall'Ambito con capofila il Comune di Somma Vesuviana in relazione all'avviso pubblico ‘Nidi e micronidi’: voucher di servizio’ e pertanto lo ha finanziato con risorse della programmazione regionale. Si tratta del progetto “Crescere insieme” per il quale i sei Comuni dell’Ambito (Somma Vesuviana, Brusciano, Castello di Cisterna, Mariglianella, Marigliano, San Vitaliano) possono erogare buoni servizi alle famiglie che hanno bambini dai 9 ai 36 mesi per l’ammissione in nidi accreditati dall'Ambito a partire da settembre 2018. Abbiamo realizzato per il Natale e per i più piccoli l’iniziativa "Al cinema col Comune": sono stati distribuiti agli istituti scolastici e alle associazioni del territorio per i diversamente abili 1000 biglietti per la visione del film "Il ritorno di Mary Poppins" dal 23 dicembre al 10 gennaio presso il "Cinema Italia" di San Giuseppe Vesuviano. PROGETTO “DONNE IN TEMPO” AMBITO TERRITORIALE N22 COMUNI DI SOMMA VESUVIANA (CAPOFILA N22), BRUSCIANO, CASTELLO DI CISTERNA, MARIGLIANO, MARIGLIANELLA, SAN VITALIANO. Con deliberazione di Giunta Regionale n. 25 del 26 gennaio 2016 la Regione Campania ha programmato gli Accordi Territoriali di Genere finanziati con il POR Campania FSE 2014-2020 “investimenti in favore della crescita e dell’occupazione”, cofinanziato con il Fondo Sociale Europeo sull'Asse Prioritario I – Occupazione Obiettivo Specifico. Partenariato ATS Progetto ”DONNE IN TEMPO”  ASSOCIAZIONE IL PIOPPO ONLUS - IMPRESA SOCIALE in qualità di Capofila;  COMUNE DI SOMMA VESUVIANA capofila Ambito Territoriale N22;  DIPARTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE dell’Università degli studi di Napoli;  UST CISL NAPOLI. Il progetto DONNE IN TEMPO mira a sostenere e rafforzare l’offerta di servizi che favoriscono la partecipazione femminile al mercato del lavoro, attraverso l’aumento della quantità e qualità dell’azione sinergica pubblico-privata. Il progetto prevede:  Una campagna promozionale e di visibilità sul territorio del progetto attraverso la realizzazione di un piano di:

  • comunicazione finalizzato alla promozione dell'ATG;
  • Uno Sportello d’informazione e orientamento (Concilia Point), che si propone di informare ed offrire consulenza a donne, cittadini ed aziende in materia di conciliazione e di politiche temporali;
  • Azioni di counselling ed accompagnamento personalizzato attraverso l'empowerment delle persone;
  • Creazione di network territoriali;
  • Erogazione di buoni servizio-voucher per accedere e fruire dei servizi socio-educativi per la prima infanzia 0-36 mesi e dai 3 ai 12 anni;
L’obiettivo dell’Ambito territoriale N22 è quello di selezionare 37 destinatarie, per l'erogazione di buoni servizio- voucher. PROGETTO “THE TIME IS LIFE” AMBITO TERRITORIALE N22 COMUNI DI SOMMA VESUVIANA (CAPOFILA N22), BRUSCIANO, CASTELLO DI CISTERNA, MARIGLIANO, MARIGLIANELLA, SAN VITALIANO Con deliberazione di Giunta Regionale n. 25 del 26 gennaio 2016 la Regione Campania ha programmato gli Accordi Territoriali di Genere finanziati con il POR Campania FSE 2014-2020 “investimenti in favore della crescita e dell’occupazione”, cofinanziato con il Fondo Sociale Europeo sull'Asse Prioritario I – Occupazione Obiettivo Specifico 3 (R.A. 8.2) “Aumentare l’occupazione femminile” – e sull'Asse Prioritario II - Inclusione Sociale Obiettivo Specifico 9 (R.A. 9.3) “Aumento/ consolidamento/ qualificazione dei servizi di cura socioeducativi rivolti ai bambini e dei servizi di cura rivolti a persone con limitazioni dell’autonomia e potenziamento dell’offerta di servizi sanitari e sociosanitari territoriali. Partenariato ATS Progetto ”The Time is life” (ammesso a finanziamento con D.D. N. 116 del 27/09/2017)  AMI TRAINING Soc. Coop. Soc. in qualità di Capofila;  Comune di Somma Vesuviana capofila Ambito Territoriale N22; Nidil Cgil Napoli;  Communikart S.r.l. Interventi previsti dal progetto Il progetto THE TIME IS LIFE mira a sostenere e rafforzare l’offerta di servizi che favoriscono la partecipazione femminile al mercato del lavoro, attraverso l’aumento della quantità e qualità dell’azione sinergica pubblico-privata. Il progetto prevede: - uno Sportello d’informazione e orientamento (Concilia Point); - l’erogazione di buoni servizio-voucher per accedere e fruire dei servizi socio-educativi per la prima infanzia 0- 36 mesi e dai 3 ai 12 anni. L’Ambito territoriale N22 intende selezionare 60 destinatarie delle attività di conciliazione (buoni servizio- voucher; attività di informazione/formazione), così individuate:  40 donne in età lavorativa e con figli 0-12 anni, occupate o in cerca di lavoro, domiciliate nel Ambito N22; 20 donne beneficiarie dei buoni servizi erogate per minori 0-36, domiciliate nel Ambito N22; Numero di destinatarie e numero voucher: Servizi 3-12 anni : 5 destinatarie Ludoteca, Centro per bambini e le famiglie, Centro estivo e Centro estivo con vitto. Servizi 0-36 mesi : 9 destinatarie Nido, Micro-nido, Centro per i bambini e le famiglie e Ludoteca per la Prima Infanzia. Buoni servizi - voucher Il progetto prevede l’erogazione di buoni servizio per l’acquisto di posti in servizi di cura socio-educativi rivolti ai bambini di età compresa tra 3-12 anni ed a bambini di età compresa tra 0-36 mesi, presso le strutture accreditate nell'Ambito Territoriale e in possesso dei titoli abilitativi. Sono destinatari dei Servizi/Interventi suddetti e di altri previsti dal progetto, tutte le persone residenti nei Comuni appartenenti all'Ambito Territoriale N22, che posseggono i seguenti requisiti:  Donne occupate con figli minori comprendente la fascia d' età 0-36 mesi /3-12 anni. E’ stata pubblicato un avviso di MANIFESTAZIONE DI INTERESSE DA PARTE DI ENTI DEL TERZO SETTORE A COLLABORARE CON il COMUNE DI SOMMA VESUVIANA CAPOFILA DELL' AMBITO N 22 NELLA CO-PROGETTAZIONE DI UN CENTRO SOCIALE POLIFUNZIONALE PER MINORI SITO NEL COMUNE DI SOMMA VESUVIANA . I Soggetti interessati, in persona del Legale Rappresentante, dovranno dichiarare, a pena di esclusione dalla presente procedura, il possesso dei seguenti requisiti: 1.idoneità morale e professionale per stipulare convenzioni con la Pubblica Amministrazione; 2.iscrizione al Registro Regionale di riferimento da almeno 6 mesi dalla data di pubblicazione del presente Avviso; 3.previsione nello Statuto della finalità di promozione e/o gestione di servizi, attività, rivolti alla popolazione minorile a rischio di esclusione sociale o in condizioni di fragilità; 4.comprovata competenza ed esperienza nel settore socio-assistenziale con particolare riferimento all'area dei minori; 5.per tutti i soggetti che hanno una posizione INAIL o INPS attiva, di essere in regola in materia di contribuzione previdenziale, assicurativa e infortunistica; 6.capacità organizzativa ed economica adeguate alla tipologia ed entità degli interventi descritti nel presente Avviso; 7.di essere in regola con l’applicazione della normativa relativa alla sicurezza sul luogo di lavoro e di rispettare le norme per il diritto al lavoro dei minori; 8.di applicare al personale dipendente il contratto nazionale del settore e i contratti integrativi, territoriali e aziendali vigenti, con particolare riferimento ai salari minimi contrattuali; 9.dichiarazione dei nominativi del legale rappresentante, associati, dipendenti con poteri decisionali nel presente procedimento, ai fini del monitoraggio relativo al conflitto di interesse; 10.dichiarazione di non aver concluso contratti di lavoro subordinato o autonomo o di non aver conferito incarichi a ex-dipendenti del Comune di Somma Vesuviana o dei Comuni associati (nel triennio successivo alla cessazione del rapporto) che hanno esercitato poteri autoritativi o negoziali, nei confronti del Soggetto interessato al presente Avviso negli ultimi due anni di servizio; 11.dichiarazione di insussistenza di condanne penali, di procedimenti penali, anche pendenti, riferiti al/i legale/i rappresentante/i e ai componenti degli organismi di direzione dell’Ente; 12.dichiarazione di impegno a far rispettare ai propri dipendenti e/o collaboratori il codice di comportamento in vigore per i dipendenti degli enti locali; 13.per tutti i soggetti: dichiarazione ad adempiere agli obblighi previsti dal D.Lgs. 39/2014 che ha dato attuazione alla direttiva comunitaria 93/2011 finalizzata a contrastare gli abusi e lo sfruttamento sessuale dei minori; 14.dichiarazione di impegno ad assicurare, contestualmente alla sottoscrizione del contratto di collaborazione di cui al successivo punto 6, il personale dipendente o incaricato, i volontari (ex Legge 266/1991), nonché le persone destinatarie delle attività oggetto del presente bando, contro gli infortuni e le malattie connessi allo svolgimento delle attività stesse, nonché per la responsabilità civile verso i terzi, dove i minori che frequentano vengono considerati terzi fra loro, esonerando il Comune di Somma Vesuviana da ogni responsabilità correlata a tali eventi. La co-progettazione si svolgerà in tre fasi. Prima fase: selezione mediante il summenzionato avviso del/dei soggetto/i ammesso/i alla seconda fase. Seconda fase: attività di co-progettazione con il Comune. Terza fase: sottoscrizione di apposite Convenzione e avvio delle attività. La co-progettazione riguarderà la realizzazione e sviluppo, di un centro sociale polifunzionale “accesso aperto” per minori, in collaborazione con il Servizio Sociale Territoriale, attraverso forme stabili di integrazione tra esperienze di gruppi e soggetti che provengono da contesti socio-culturali diversi attraverso un approccio metodologico che così si caratterizzi: - un approccio al minore fondato sulla flessibilità, informalità, condivisione partecipata, finalizzata alla sollecitazione delle curiosità, sul sostegno delle risorse personali, degli interessi e capacità di autonomia e autodeterminazione, sulla valorizzazione delle relazioni esistenti nel contesto di vita, anche informale; - un approccio volto all'integrazione con i servizi esistenti affinché le esperienze dei minori rappresentino anche occasioni di conoscenza della realtà locale e delle offerte che il territorio propone; - un approccio inclusivo, aperto ai contesti informali di appartenenza che consenta ai minori stessi di vivere le esperienze come occasioni di arricchimento e scambio anche in ambienti esterni al gruppo. Dovrà essere garantita: - la disponibilità a collaborare con i diversi mondi con cui interagisce il minore; - la disponibilità e la capacità di costruire relazioni che tengano conto dei bisogni evolutivi e delle esperienze di vita, finalizzate a costruire alleanze interpersonali, di fiducia e rispetto reciproco. 4) Obiettivi del progetto: 1. promozione e valorizzazione degli Enti del Terzo settore che svolgono attività a sostegno dei minori e degli adolescenti; 2. costruzione di reti territoriali di servizi pubblici e del privato sociale finalizzate all'inclusione sociale di minori e famiglie a grave rischio di esclusione; 3. promozione di forme innovative e sperimentali di governance del welfare locale; 4. costruzione di percorsi di cittadinanza volti all'interiorizzazione di modelli di comportamento orientati al rispetto delle regole del vivere civile, all'assunzione di responsabilità nel mantenimento degli impegni e alla capacità di operare scelte consapevoli; 5. prevenzione percorsi di devianza o cronicizzazione del disagio; 6. costruzione di relazioni significative tra gli enti del Terzo settore e istituzioni pubbliche locali finalizzate a sviluppare forme innovative di welfare generativo; 5)Interventi e attività Le attività di promozione sociale oggetto del presente avviso sono tutti i servizi, le iniziative, i centri polifunzionali, i centri aggregativi, le forme organizzate di extra scuola, a sostegno di minori e adolescenti e delle rispettive famiglie, a grave rischio di esclusione sociale, svolte e da svolgere nel territorio comunale. Per tali attività il Comune prevede un’attività di co-progettazione finalizzata all'erogazione di un co-finanziamento previo valutazione dell’organizzazione del Terzo Settore richiedente, delle attività da essa svolta nell'ultimo biennio a sostegno dai minori a rischio di esclusione e del progetto che si intende attivare per i successivi dodici mesi a partire dalla data di approvazione del co-finanziamento. I servizi aggregativi dovranno essere svolti in, in locali conformi a quanto previsto dal regolamento regionale n. 4/2014, dovranno essere svolti per almeno quattro pomeriggi a settimana, in orario extra scolastico, dovranno essere strutturati secondo un progetto di attività ampio e articolato. La modalità di accesso dovrà essere libera e gratuita. Il Servizio Sociale Territoriale potrà inviare al centro aggregativo minori da esso presi in carico. La Croce Rossa-Sede di Somma Vesuviana con il patrocinio del Comune di Somma Vesuviana ha raccolto nel periodo di Natale alimenti per sostenere le famiglie in difficoltà presso il supermercato Decò di Rione Trieste e  presso le sedi del III Circolo didattico per “I bambini aiutano i bambini” è avvenuta la raccolta giocattoli e dolciumi che all'Epifania sono stati donati a bimbi le cui famiglie vivono momenti di disagio. Martedì 18 dicembre dalle ore 9 alle ore 12,30 la Croce Rossa è stata impegnata nel progetto “Botto e risposta”, campagna di prevenzione contro l’uso di fuochi d’artificio illegali presso la scuola media Statale “San Giovanni Bosco”, con l’ausilio squadra artificieri. In data 25/05/2018 il Comune ha sottoscritto un protocollo d’intesa con la Croce Rossa di Napoli al fine di favorire alcune attività sanitarie e formative, alcune delle quali riguarderanno le informazioni nelle scuole e la prevenzione delle emergenze sanitarie sul territorio. Una collaborazione che punta a dare il massimo supporto alle fasce deboli della popolazione e un servizio di tutela migliore per tutti i cittadini. A partire dal 5 novembre 2018 e per tutto il mese di dicembre nelle scuole dell’infanzia e alle elementari si è tenuta una campagna di prevenzione alla pediculosi in collaborazione con la Farmacia Comunale. Si sono tenute in aula con i bambini le lezioni per capire come evitare il fastidioso contagio e sono stati distribuiti "buoni" per ottenere sconti pari al 50% sui prodotti utili a contrastare l'infestazione causata dai pidocchi.