Archivio storico comunale “Giorgio Cocozza”


Lettera Archivio Storico “Giorgio Cocozza”

Fra Valentino di Procida, Padre guardiano del Real Convento di S. Maria del Pozzo, ricorre ai magnifici Sindaci dell’Università di Somma affinché gli fosse concessa una generosa limosina per la ristrutturazione della campana.

Indicazioni

Responsabile: Maestro Alessandro Masulli
Ubicazione: Piazzetta San Domenico – locali Asl
Orario di apertura al pubblico: martedì e giovedì dalle ore 16:30 alle ore 18:30
Telefono: 333.6753914 » e-mail: archiviostoricosomma@libero.it – archiviostorico@sommavesuviana.info

Composizione del Centro Studi

Presidente: Cinzia Barletta
Componenti: Angelo Di Mauro, Domenico Russo, Salvatore De Stefano, Liliana Caputo, Annarita Auriemma, Clara Coppola, Antonio Auriemma, Felice Marciano, Luigi Ambrosio, Enrico Di Lorenzo, Antonio Bove, Luciano Esposito.

Partner

» Gruppo Archeologico “Fensern”
» Rivista Culturale “Summana”
» Consulta Musicale Comunale

Storia

Prima del 2005 l’archivio storico di Somma Vesuviana versava in un desolante stato di precarietà. I locali comunali destinati ad archivio, all’interno dell’ex-Convento di San Domenico, erano umidi e fatiscenti e dall’accesso indiscriminato.

L’Amministrazione cittadina, guidata dal Sindaco Vincenzo D’Avino, con atto deliberativo n°154 del 25 ottobre 2005, tenne conto di trasferire il vecchio archivio in locali più idonei e più asciutti situati al primo piano del complesso di San Domenico (archivio di deposito).

Per l’occasione fu organizzata una sontuosa manifestazione per l’inaugurazione della nuova struttura, intitolandola alla memoria dell’ing. Giorgio Cocozza (storico della patria). Il trasferimento dell’intera documentazione aveva permesso anche il recupero di un immenso patrimonio librario pervenuto nei modi più diversi.

Tale operazione avvenne per merito della Commissione comunale “Beni Culturali”, nata sulle ceneri della commissione toponomastica istituita con delibera di Giunta Municipale dell’11 luglio 2002 e composta di personalità facenti parte del panorama culturale del nostro paese.

E’ giusto menzionare alcuni nomi: il compianto Raffaele D’Avino, Angelo Di Mauro, Domenico Russo, Pasquale Malva, Teresa Cerciello, Maria Aliperta, Alessandro Masulli, Giuseppe Raia (assessore delegato). Il lavoro consistette nel trasportare e sistemare nelle nuove scaffalature di ferro i numerosi fascicoli del vecchio archivio.

Con delibera di giunta comunale n°69 del 02.05.2006 la gestione dell’archivio venne affidata al M° Alessandro Masulli, diplomato in archivistica, paleografia e diplomatica all’Archivio di Stato di Napoli e membro dell’ANAI (Associazione Nazionale Archivistica Italiana). Attualmente la struttura rimane aperta al pubblico il martedì e il giovedì dalle ore 16:30 alle ore 18:30.

Opere

» i fascicoli ordinati in base al titolario dei Comuni del 1897
» il fondo Stato Civile (1809-1920)
» i manoscritti dell’Università di Somma
» le pandette del Protocollo
» i conti dell’Università di Somma e conti comunali
» i libri catastali (“catastuoli” francesi)
» il catasto onciario del 1750
» le antiche deliberazioni decurionali e consiliari e verbali di Giunta
» le gazzette ufficiali
» i manoscritti liturgici
» i libri liturgici a stampa
» il fondo librario speciale
» atti di conciliazione

Documenti

FileTipoDimensioneDettagli
Fondo Librario Specialepdf2.15 MB
Innariopdf0.96 MBManoscritti del secolo XVI
Salterio Liturgicopdf21.62 MB
Don Raffaele Menzionepdf45.52 MB
Inventario del Fondo Stato Civilepdf1.82 MB