Sei qui: Home

Cerca

Traduttore

Incarico responsabile Po1Po4 e Po7

Venerdì 12 Giugno 2015 09:23

CITTA' DI SOMMA VESUVIANA

(Provincia di Napoli)

Posizione Organizzativa N. 1 - Servizi Generali ed Organi Istituzionali

Servizio - Segreteria Generale

DETERMINAZIONE

- Altro

N. 121

DEL 11/06/2015

REG. GEN. N. 722 del 12/06/2015

Pubblicata al n°1426 all'Albo Pretorio

per giorni 15 consecutivi, a partire dal 12/06/2015

IL MESSO COMUNALE

OGGETTO: autorizzazione ai candidati per incarico di Responsabile P.O. 1, P.O.4 E P.O.7 ad integrare titoli ai sensi dell'art 84 regolamento uffici e servizi - sentenza TAR UMBRIA n. 192/2015


IL RESPONSABILE P.O.N.1

Premesso che con determina REG GEN 512 del 08/05/2015 è stata indetta una Selezione pubblica per curricula e colloquio per il conferimento di N. 1 incarico a contratto a tempo pieno e determinato ex art.110, comma1, del TUEL e s.m.i. per la figura di responsabile dei Lavori Pubblici, Manutenzioni e Patrimonio P.O.N. 4 Cat. D1 dell'ordinamento professionale, profilo di istruttore direttivo tecnico;

Che con determina REG GEN 528 DEL 11/05/2015 è stata indetta una Selezione pubblica per curricula e colloquio per il conferimento di N. 1 incarico a contratto a tempo pieno e determinato ex art.110, comma1, del TUEL e s.m.i. per la figura di responsabile Affari Generali ed Organi Istituzionali P.O.N.1 Cat. D1 dell'ordinamento professionale, profilo di istruttore direttivo amministrativo;

Che con determina REG GEN 529 del 11/05/2015 è stata indetta una Selezione pubblica per curricula e colloquio per il conferimento di N. 1 incarico a contratto a tempo pieno e determinato ex art.110, comma1, del TUEL e s.m.i. per la figura di responsabile Servizi Sociali, Affari Legali e del Contenzioso- P.O.N. 7 Cat. D1 dell'ordinamento professionale, profilo di istruttore direttivo amministrativo;

In esecuzione dei citati atti sono stati pubblicati i relativi avvisi di selezione rispettivamente in data 08/05/2015 e 11/05/2015;

Dato atto che in pendenza della pubblicazione dei suddetti avvisi di selezione pubblica per curricula e colloquio è stata pubblicata la sentenza n.192/2015 del TAR Umbria ;

Dato atto che la citata sentenza, esamina un caso particolare di discrezionalità praticamente assoluta dal momento che risultano ammessi all'orale soltanto gli aspiranti dirigenti a termine che ottengono un punteggio superiore a 28/40 senza stabilire i parametri da osservare per poter accedere al colloquio e valutare i candidati;

Considerato che, il giudice de quo ribadisce che :" 3.4. Recentemente la Cassazione (sez. lav. 13 gennaio 2014, n. 478) invero senza affrontare funditus la natura della selezione di che trattasi, ne ha affermato la natura di "strumento per affidare incarichi di rilievo sulla base dell'intuitu personae"riconoscendo al contempo la necessità di integrare la disciplina di cui all'art. 110 TUEL con l'art. 19 del D.lgs. 165 del 2001;

Dato atto che questo Ente negli avvisi di selezione pubblica ha già integrato, in conformità agli orientamenti della suprema Corte, la disciplina di cui all'art. 110 TUEL con l'art. 19 del D.lgs. 165 del 2001;

Dato atto che nella medesima sentenza è stato, altresì, sostenuto:" E' stato però anche affermato che il conferimento di incarico dirigenziale non è incompatibile con la preventiva attivazione di una procedura selettiva tra gli aspiranti che assuma le caratteristiche del pubblico concorso (Cass. sez. unite 23 marzo 2005, n. 6217; id. sez. lav., 14 aprile 2015, n. 7495). Più di recente, pur ribadendo la natura privatistica degli atti di conferimento degli incarichi dirigenziali, è stato evidenziato che, le norme contenute nell'art. 19, comma 1,D.lgs. 30 marzo 2001 n. 165, obbligano l'Amministrazione datrice di lavoro al rispetto dei criteri di massima in esse indicati, anche per il tramite delle clausole generali di correttezza e buona fede (art. 1175 e 1375 c.c.), applicabili alla stregua dei principi di imparzialità e di buon andamento di cui all'art. 97 Cost.; tali norme obbligano la p.a. a valutazioni anche comparative, all'adozione di adeguate forme di partecipazione ai processi decisionali e ad esternare le ragioni giustificatrici delle scelte; laddove, pertanto, l'Amministrazione non abbia fornito nessun elemento circa i criteri e le motivazioni seguiti nella scelta dei dirigenti ritenuti maggiormente idonei agli incarichi da conferire, è configurabile inadempimento contrattuale, suscettibile di produrre danno risarcibile (così Cassazione 14 aprile 2008, n. 9814; id. sez. lav., 14 aprile 2015, n. 7495);

Considerato, che proprio il suddetto richiamato obbligo della p.a."di adottare adeguate forme di partecipazione ai processi decisionali e ad esternare le ragioni giustificatrici delle scelte" collide con la necessità del previo esperimento di una procedura concorsuale: in questo caso, infatti, la motivazione sarebbe da ravvisare nell'essere risultato vincitore del concorso;

Dato atto che gli avvisi di selezione pubblica di che trattasi ben specificano i requisiti richiesti per l'ammissione al colloquio;

Ritenuto comunque, pur non avendo le selezioni de quo natura concorsuale, alla luce del citato orientamento più rigoroso del TAR Umbria, per garantire il pieno ed assoluto rispetto dei principi di imparzialità, trasparenza e par condicio, specificare che i titoli prodotti per la partecipazione alle selezioni di cui innanzi saranno valutati secondo le disposizioni contenute nell'art.84 del vigente Regolamento sull'Ordinamento degli Uffici e dei servizi.

Articolo 84, Titoli valutabili e punteggio massimo agli stessi attribuibile

  1. Per la valutazione dei titoli di merito vengono stabiliti n. 10 punti così ripartiti:
  • n. 3,5 punti per i titoli di studio
  • n. 4,0 punti per i titoli di servizio
  • n. 2,5 punti per i titoli vari.
  1. L'anzianità di servizio richiesta per la partecipazione al concorso non viene valutata tra i titoli di merito.
  2. Il diploma di laurea richiesto per la partecipazione al concorso non viene valutato fra i titoli di merito se di votazione inferiore a 100 punti su 110 oppure a 90 punti su 100. Per punteggi superiori trovano applicazione le norme di cui al successivo punto 3.1
  3. Il punteggio massimo attribuibile ai singoli titoli é il seguente:

4.1) Per i concorsi a posti per i quali sia richiesto il diploma di Laurea:

TITOLI DI STUDIO

Diploma di laurea richiesto dal bando

con votazione compresa tra

105/110 (95/100) e 109/110 (99/100)

con votazione compresa tra

105/110 (95/100) e 109/110 (99/100)

con votazione

pari o maggiore a 110/110 (100/100)

Punti 0,25

Punti 0,50

Punti 0,75

Altro diploma di laurea oltre quello richiesto

Punti 0,75

Corsi di specializzazione, o perfezionamento, conclusi con esami, attinenti alla professionalità del posto messo a concorso

Complessivamente punti 1,50

Abilitazione all'esercizio della professione affine alla professionalità del posto messo a concorso

Punti 0,50

TOTALE

Punti 3,50

TITOLI DI SERVIZIO

Rilasciati dalla competente autorità, in originale o in copia autocertificata dal candidato;

- il servizio di ruolo prestato presso enti pubblici, con lo svolgimento di mansioni riconducibili a quelle della categoria del posto messo a concorso, viene valutato in ragione di

punti 0,40 per ogni anno o frazione di sei mesi e così per un massimo di punti 4;

- il servizio di ruolo prestato presso enti pubblici, con lo svolgimento di mansioni riconducibili a quelle delle categorie inferiori a quelle del posto messo a concorso, sarà valutato

punti 0,40 fino ad un massimo di anni 10 e riducendo il punteggio così conseguito del 10% se il servizio sia riconducibile alla categoria immediatamente inferiore a quella del posto messo a concorso e del 20% se sia riconducibile a due categorie inferiori.

- il servizio non di ruolo presso Enti Pubblici sarà valutato:

punti 0,40 fino ad un massimo di anni 10 applicando sul totale conseguito una riduzione del 10%;

- i servizi prestati in più periodi saranno sommati prima dell'attribuzione del punteggio;

- in caso di contemporaneità dei servizi sarà valutato il servizio cui compete il maggior punteggio, ritenendosi in esso assorbito quello cui compete il minor punteggio;

- non saranno valutati i servizi per i quali non risulti la data di inizio e di cessazione del servizio;

- i periodi di effettivo servizio militare di leva, di richiamo alle armi, di ferma volontaria e di rafferma, prestati presso le forze armate e nell'Arma dei Carabinieri, valutati come ai punti precedenti a seconda del ruolo e/o grado ricoperto.

TITOLI VARI

I 2,5 punti relativi ai titoli vari saranno assegnati dalla Commissione esaminatrice a discrezione.

Fra i titoli dovranno comunque essere valutati:

- le pubblicazioni scientifiche;

- le collaborazioni di elevata professionalità con altri Enti;

- gli incarichi a funzioni superiori formalizzati con regolare atto: per trimestre punti 0,05

- il curriculum professionale presentato dal candidato, costituito da documenti redatti in carta semplice, valutato come specificato qui di seguito:

- servizi attinenti, per ogni anno o frazione superiore a 6 mesi punti 0,25. La Commissione inoltre dovrà attenersi ai seguenti ulteriori criteri generali: a. il servizio verrà valutato in ragione di un massimo di anni 10;

- non sono da valutare i certificati laudativi né i voti riportati in singoli esami;

- per eventuali concorsi interni il punteggio per il curriculum professionale tiene conto di eventuali sanzioni disciplinari risultanti dal fascicolo personale. A tal fine sono prese in esame le sanzioni irrogate nei cinque anni di servizio antecedenti il termine di scadenza per la presentazione delle domande di partecipazione al concorso. Il Responsabile del Procedimento rilascia allo scopo apposita certificazione alla Commissione esaminatrice.

E per l'effetto consentire ai candidati che hanno presentato apposita domanda nei termini di scadenza dei diversi avvisi di selezione pubblica di poter integrare i titoli già prodotti in conformità al suddetto art.84 del vigente Regolamento sull'Ordinamento degli Uffici e dei servizi;

DETERMINA

Di autorizzare i candidati che hanno presentato apposita domanda nei termini di scadenza dei diversi avvisi di selezione pubblica P.O. 1, P.O 4, P.O. 7 a poter integrare entro e non oltre 5 giorni dalla pubblicazione della presente,i titoli già prodotti in conformità al suddetto art 84 del vigente regolamento sull'ordinamento degli uffici e dei servizi;

di pubblicare la presente all'Albo Pretorio on line dell'Ente;

di dare atto che il Responsabile del Procedimento è il Sig. Vittorio Muoio che in riferimento al procedimento non ha conflitto di interessi ai sensi dell'art. 6 bis della Legge 241/90 e dell'art. 6 comma 2 DPR 62/2013;

di inserire la presente determinazione sul sito Web istituzionale del Comune di Somma Vesuviana www.comune.sommavesuviana.it nella home page e nella sezione Concorsi

Il Responsabile AAGG

Vittorio Muoio


CERTIFICAZIONE DI PUBBLICAZIONE

Si certifica, su conforme attestazione del messo comunale, che la presente determinazione è stata pubblicata al numero 1426 dellAlbo Pretorio del Comune dal 12/06/2015 al 27/06/2015

Somma Vesuviana, li 12/06/2015

 

 

IMU e TASI

Lunedì 08 Giugno 2015 12:30

AVVISO

Nella sezione "Imposta Unica Comunale" raggiugibile al link http://www.comune.sommavesuviana.na.it/somma/index.php?option=com_content&view=article&id=632:imposta-unica-comunale&catid=156:news-della-po-n-2&Itemid=328_sono pubblicate tutte le informazioni per il pagamento di IMU e TASI 2015 oltre che uno strumento di calcolo dell'imposta.

 

Bonus Idrico

Lunedì 08 Giugno 2015 11:31
bonus_idrico_somma3
 

Elezioni Forum Giovani

Domenica 07 Giugno 2015 04:25

Domenica 7 giugno 2015 (h. 9-13/16-21) avranno luogo le votazioni per il Forum dei Giovani!

I seggi elettorali, costituiti presso la sala consiliare in Piazza Vittorio Emanuele III, saranno due:

Seggio n.1: iscritti dalla A alla F;
Seggio n.2 : iscritti dalla G alla Z.

Lo spoglio avverrà a partire dalle ore 21.00, al termine delle votazioni, ed è aperto a tutti.

Così come previsto dal Regolamento del Forum dei Giovani, come sistema elettorale sarà applicato il SISTEMA PROPORZIONALE PURO.
Per l'attribuzione dei 21 seggi del Consiglio Direttivo, sarà utilizzato come metodo di calcolo il Metodo d'Hondt.
Al termine dello spoglio saranno resi noti i voti riportati da ciascun candidato, mentre la proclamazione degli eletti avverrà martedì 9 giugno alle ore 16,30 presso la Casa comunale in Piazza Vittorio Emanuele III.

Un in bocca al lupo a tutti i partecipanti!

 

 

Liste Forum Giovani

Mercoledì 03 Giugno 2015 11:21
AVVISO
Pubblichiamo in allegato le liste che sono state presentate per l'Elezione del Forum Giovani.
 
Pagina 75 di 109